01 Mar
scarpe comode

Scarpe comode, come devono essere e perché

Tutti sappiamo, in fondo in fondo, che camminare bene, con delle scarpe comode, è fondamentale per il nostro benessere e la nostra salute. Molti però fanno finta di niente e continuano a “maltrattare” i loro piedi, pensando che tanto, una volta tornati a casa, basterà indossare delle ciabatte e stare comodi per tutto il resto della giornata per recuperare. In realtà non è proprio così. Il nostro piede risente moltissimo di una costrizione o di un tacco eccessivamente alto o basso, e il problema è ancora più grave per quelle persone che, magari per motivi di lavoro, trascorrono molte ore in piedi.

Scarpe comode, perché sono importanti

Oggigiorno, sempre più, tendiamo a seguire le nuove mode e a ignorare quello che invece è il benessere del nostro piede. La scarpa serve per camminare, e questo dovremmo sempre tenerlo a mente quando andiamo a sceglierne un nuovo paio, soprattutto le donne, quando acquistano scarpe eleganti da sera, tendono a mettere da parte il benessere e il comfort prediligendo una scarpa appariscente, esteticamente bella, con un tacco esagerato. Ma alla lunga questo atteggiamento nuoce alla nostra salute.

L’appoggio del piede è fondamentale, se destabilizziamo l’andatura con un tacco troppo alto o con una scarpa troppo stretta o troppo rigida, si ripercuoterà su tutto il resto del corpo. La postura, infatti, viene compromessa e possono iniziare a manifestasi diversi disagi tra cui dolori articolari, mal di schiena frequenti, perfino mal di testa e disturbi nella masticazione, tutti sintomi che non andrebbero mai sottovalutati.

Come devono essere le scarpe comode

scarpe scomodeSe dovessimo scegliere delle scarpe solo in base alla loro comodità e all’impatto sulla nostra salute, dovremmo per prima cosa cercare delle scarpe di qualità. Devono quindi essere realizzate con dei materiali buoni, dovrebbero essere di buona fattura e che siano non troppo morbide, ma nemmeno rigide. Il plantare, in particolar modo, deve essere morbido e anatomico, deve ammortizzare il contatto col suolo correttamente. Per quanto riguarda il tacco, come detto, scarpe troppo basse o troppo alte non vano bene allo stesso modo. Il tacco ideale è tra i 2-4 cm massimo.

Importante è anche il materiale con cui le scarpe vengono realizzate, si dovrebbe sempre cercare di acquistare scarpe con materiali traspiranti.

Comode ma brutte?

E allora si deve rinunciare all’estetica e scegliere delle scarpe che siano sì comode ma brutte? Assolutamente no, oggi per fortuna si può trovare un buon compromesso e trovare delle scarpe che siano allo stesso tempo comode e che abbiano anche un’ottima funzionalità, che siano quindi confortevoli e adatte al proprio piede senza però perdere quel tocco fashion che comunque non guasta.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *