18 Nov
Massaggio shiatsu

Shiatsu: cos’è e dove praticarlo

Lo Shiatsu è un massaggio molto diffuso, anche se sarebbe più corretto definirlo come un trattamento.

La sua origine è piuttosto recente e deriva da varie metodiche di massaggi orientali praticate già in epoche lontane. Era opinione comune che questi particolari trattamenti avessero un vero e proprio effetto terapeutico, e potessero rivelarsi provvidenziali per contrastare una vasta gamma di patologie.

Da anni vi sono studi in corso per dimostrare come lo shiatsu, piuttosto che l’agopuntura, che condivide la stessa base teorica della medicina tradizionale cinese, possano effettivamente essere considerati una terapia. La scienza medica, nonostante gli indubbi benefici riferiti dalle persone trattate, non è mai riuscita ad avallare tale ipotesi. Tuttavia è sicuramente suggestivo riscontrare come questo particolare massaggio fosse impiegato nel passato per scopi terapeutici.

Ma in cosa consiste lo shiatsu

Lo Shiatsu à una pratica fondata sul contatto tra le mani dell’operatore e il fisico del paziente, di conseguenza non vi è rischio che questa pratica possa comportare delle controindicazioni. Al di là dell’efficacia terapeutica di questo trattamento, si può affermare senza esitazioni che lo Shiatsu è una pratica piacevole e rilassante, un trattamento in cui ci si dedica esclusivamente a se stessi e alla cura della propria sfera psichica, dimenticando totalmente i pensieri e tutti i problemi legati alla quotidianità.

Questo trattamento infatti, è ottimo  per chi desidera contenere l’ansia, per chi vuole assicurarsi un effetto rilassante e distensivo, e per chi vuol riequilibrare il corpo e la mente.
Dal punto di vista prettamente fisico, peraltro,  è considerato un toccasana contro l’irrigidimento delle articolazioni, è utile a rilassare la muscolatura, dunque è un trattamento ottimo per gli sportivi. Inoltre è un vero e proprio rigenerante nei periodi in cui ci si sente affaticati, anche soltanto dal punto di vista psichico.

Il trattamento può essere praticato senza problemi su persone di ogni età, anche sui bambini, ovviamente a condizione che ad eseguirlo siano degli operatori esperti e professionali. Si suggerisce di evitare questo particolare trattamento, solo qualora si sia interessati da patologie piuttosto importanti a carico del cuore, dei polmoni e di altri organi vitali.

Dal punto di vista tecnico, lo shiatsu si fonda sulla particolare pressione che l’operatore esercita su alcuni punti del fisico del ricevente: nella grande maggioranza dei casi il massaggiatore adopera le dita, le mani, oppure i gomiti e  le ginocchia.

Dove Praticarlo

Lo Shiatsu deve essere praticato in un ambiente pulito e riposante, ha una durata media piuttosto importante, pari a circa 60 minuti per seduta, e prevede che la persona che si concede il trattamento si distenda comodamente.
Tradizione vuole che il paziente si sdrai per terra sul futon, il tipico materasso giapponese, tuttavia non è raro che sia praticato anche sui classici lettini da massaggio, soprattutto laddove esistano delle problematiche di deambulazione.

Che abitiate in grandi città come Milano e Torino, o in un piccolo paese dell’entroterra poco importa, è importante invece scegliere con cura il centro presso il quale regalarsi un trattamento.

Poiché questo massaggio mira al riequilibrio generale dello stato vitale e al buon funzionamento energetico degli organi, una conoscenza superficiale delle tecniche di massaggio  non può dunque essere considerata sufficiente.

Infatti lo Shiatsu può essere praticato solo ed esclusivamente da Professionisti Specializzati, riconosciuti ed iscritti all’albo della Federazione Italiana Shiatsu.

Lo Shiatsu d’altronde, non è un mero massaggio, ma è un vero e proprio trattamento, è un’esperienza olistica mirata a coinvolgere la persona sotto molteplici punti di vista: dal punto di vista fisico, anzitutto, ma anche nella psiche e nella sfera emozionale.

Dal punto di vista tecnico, peraltro, l’esecuzione del massaggio Shiatsu richiede una grande conoscenza: affinché il trattamento sia eseguito correttamente l’operatore deve avere piena consapevolezza dei punti in cui è più opportuno eseguire la digitopressione sulla base delle esigenze palesate dal singolo cliente.

Inoltre è fondamentale una corretta postura durante l’esecuzione del massaggio stesso, dal momento che, il massaggio Shiatsu è una vera e propria esperienza emozionale, anche all’operatore è richiesta una buona centratura, dunque un trattamento eseguito senza la dovuta concentrazione assai difficilmente si rivelerà di qualità.

03 Nov

Integrare la vitamina K si o no?

Uno degli argomenti più dibattuti nei vari gruppi di mamme è quanto sia utile dare la vitamina K al neonato, se sia davvero efficace o se invece si potrebbe tranquillamente fare a meno. Molte mamme, infatti, preferiscono evitare di somministrare integratori ai propri bambini per profilassi, quindi se non c’è un reale e appurato bisogno, meglio alimentarsi bene ed evitare integratori sintetici.

Perché la vitamina K è importante

In realtà la vitamina K per il neonato è molto importante in quanto implicata nel processo di produzione da parte del fegato di importantissimi fattori che determinano i meccanismi della coagulazione del sangue. Se manca questa vitamina aumenta il tempo di coagulazione e il rischio di emorragie, nel caso di un neonato, è meglio non correrlo. Alla nascita questa vitamina viene quindi somministrata intramuscolo o per via orale, in certi ospedali, qualora la mamma allatti al seno, prescrivono l’assunzione di tale vitamina per i tre mesi successivi alla nascita.

Il latte materno è sempre il migliore

vitaminak-02Il latte materno ha una quantità di vitamina K scarsa, per questo nel corso di questi ultimi anni è nato un equivoco che deve essere superato. Molte donne hanno scelto di allattare col latte formulato perché ritenuto più completo da punto di vista vitaminico. Falso. Il latte materno, salvo rarissimi casi, è sempre la scelta migliore, e se contiene poca vitamina K un motivo in natura ci sarà. Vero è che esistono diverse scuole di pensiero, infatti negli USA la vitamina K viene iniettata intramuscolo alla nascita, ma non viene prescritta nelle settimane successive. Allo stesso modo in Italia non in tutti gli ospedali la prescrizione è la stessa.

E chi partorisce a casa?

Chi partorisce a casa in realtà raramente somministra la vitamina K al neonato, salvo poi darla per via orale nei giorni seguenti. Quindi non si può dire chi ha ragione o chi a torto, ma tra tutte le vitamine prescritte alla mamma prima, al neonato e alla puerpera, la K è sicuramente la più giustificata.

02 Nov

Meno auto più salute: camminare fa bene

In realtà non si tratta certo di una novità, perfino i bambini lo sanno che camminare fa bene e che si dovrebbe cercare di muoversi il più possibile. Sono tanti gli italiani, soprattutto i bambini, a rischio obesità e questo è dovuto proprio al fatto che oggi come oggi si conduce una vita troppo sedentaria e ci si alimenta, molto spesso, nel modo sbagliato. Non c’è bisogno di fare delle corse per prepararsi alla maratona di New York, così some non c’è bisogno di esagerare con il tempo e le distanze percorse.

Una salute migliore

Tra i diversi benefici di una bella camminata quotidiana c’è la diminuzione del rischio d’infarto e di ictus. Basta una camminata di 15-30 minuti per vedere fin da subito tali benefici. Camminare fa bene perché il corpo funziona meglio. Migliora la tonicità muscolare, migliora la respirazione con una maggiore resistenza, migliora chiaramente la figura perché si evita di accumulare grasso, ma migliora anche la struttura scheletrica, e perfino l’umore trae beneficio da una passeggiata, e perché no, si può camminare anche con  il nostro amico a quattro zampe.

Quanto bisogna camminare per rimettersi in forma

Una delle cose più sbagliate è quella di partire in quarta esagerando nei tempi e nelle distanze. Se non hai mai fatto lunghe passeggiate, iniziare con 3 km di camminata sarà deleterio. Traumatico per i muscoli, che all’indomani saranno assolutamente tutti ammutinati e non potrai muovere nemmeno un mignolo. L’effetto sarà quello di un senso di sconfitta e non si avrà più voglia di riprovare. La cosa giusta è invece iniziare con calma. Partiamo prima con una passeggiata breve, basta davvero andare magari a fare la spesa a piedi nei negozi vicini, magari approfittando del fatto che avete portato l’auto a fare un certificauto o al lavaggio.

Puoi intensificare lo sforzo dopo qualche giorno, aumentando  caso mai, quotidianamente, di 5 minuti o di un centinaio di metri. L’importante è davvero seguire le possibilità e i limiti del proprio corpo.

Una passeggiata in centro

camminare-fa-bene-02Un’altra ottima occasione per fare una camminata è quella di fare un salto in centro, possibilmente nella zona pedonale, oppure approfittare delle giornate in cui le auto non possono circolare. E se si vive in una città dove queste condizioni non si verificano, poco male, lasciate l’auto parcheggiata e andate a riscoprire il centro storico della vostra città, ci guadagnerete in salute e in cultura.

Molto speso purtroppo, anche quando si tratta di fare la spesa, anche piccola, si prende l’auto, e ormai lo si fa più per abitudine che non per vera necessità. Soprattutto chi abita nei piccoli centri dovrebbe sforzarsi di andare a piedi, in virtù del fatto che le distanze non sono insormontabili come per esempio in una città come Roma.

Le buone abitudini fin da piccoli

Per chi avesse bambini piccoli poi la cosa migliore è quella di alimentarli bene  abituarli a camminare senza supporti di alcun tipo il prima possibile, un bambino che cammina volentieri è un bambino che potenzialmente non avrà problemi in età adulta. Certo, anche in questo caso non si deve esagerare, soprattutto nel caso di bambini piccoli che si stancano facilmente.

 

09 Ott
Sana Alimentazione

Allenamento e sana alimentazione

Ormai lo sappiamo tutti che per ottenere una buona forma non si deve ne fare solo allenamento fisico e ne affidarsi solamente alla dieta. Sono entrambi importanti e complementari, infatti se si fa un buon allenamento, impegnando nel modo giusto il nostro corpo, consumeremo calorie e ne guadagneranno sistema immunitario e quello cardio circolatorio.

Allo stesso modo, se a questo uniamo una alimentazione ben equilibrata, le due attività si sommeranno e si compenseranno facendoci raggiungere un risultato migliore, più veloce e anche più duraturo.

Quello che mangiamo ogni giorno riveste una importanza fondamentale, i cibi che ingeriamo devono apportare la giusta quantità di proteine, di carboidrati, di zuccheri e di fibre. Naturalmente queste proporzioni dipendono sia dalla nostra costituzione fisica, dal tipo di allenamento che siamo abituati a fare e anche a quale lavoro si fa.

Non si può correre il rischio di trovarsi a metà giornata sul lavoro o anche mentre ci si allena, terminando la scorta di energia. Neppure di mangiare in modo squilibrato e neglio orari sbagliati.

Da quali alimenti naturali ci possiamo fare aiutare?

I cibi che ingeriamo quindi sono importanti e vanno scelti con cura, possibilmente sani e nelle giuste quantità, però ci si può anche fare aiutare da dei prodotti naturali, ricavati da frutta, verdura, ognuno con delle importanti proprietà. Alcuni di questi prodotti hanno delle proprietà sazianti, quindi ci possono aiutare nel mangiare di meno quando ci prende un’attacco di fame.

Altri invece sono dei potenti energetici, utilissimi per mantenerci in forza e farci avere energia senza mangiare troppo. Altri ancora sono dei depurativi e diuretici, quindi ci aiuteranno ad eliminare tante scorie e l’eccesso di liquidi che provoca cellulite e gonfiore.

Qualche esempio? Il Ginseng, l’Ananas, alcuni frutti di bosco come il lampone, ma anche il pompelmo, il Guaranà, le bacche di Goji, la Papaya. Altri prodotti dalle spiccate qualità che possono essere usati con efficacia nella dieta possono essere l’Aglio, la Rodiola, lo Zenzero, il Ginkgo Biloba e anche il comune Olio Extra Vergine di Oliva è un prodotto fantastico.

Poi ci sono alcuni semi, come i Semi di Chia, i Semi di Lino, e anche alcune alghe come il Fucus e l’Alga Spirulina che vi stupiranno per le loro tante qualità.  Tutte le informazioni utili sui prodotti naturali dimagranti potete leggerle sul sito www.saniesnelli.info .

09 Set
seduta fisioterapia domicilare

Quanto costa una fisioterapia a domicilio

Capita praticando sport di farsi male a seguito di errati movimenti o cadute accidentali che alterano la normale capacità degli arti di muoversi e sorreggere regolarmente il peso del corpo. Se a causa di ciò si deve restare bloccati in casa per giorni, la fisioterapia domiciliare diventa spesso un passaggio obbligatorio.
In alcuni casi il paziente può recarsi nel centro di fisioterapia ed effettuare le sedute necessarie, ma nella maggior parte dei casi ci si può trovare in situazioni meno agevoli, dove pazienti allettati non in grado di alzarsi in piedi e muoversi, necessitano di speciali trattamenti. E’ qui che entra in gioco il fisioterapista domiciliare (su osteosalus.it trovate un esempio e anche i prezzi). (altro…)

02 Set

Perdere peso, da solo lo sport non basta

Fare tanto, tantissimo sport è sufficiente per perdere peso? Assolutamente no, se quindi ti hanno detto una cosa del genere ti hanno detto non una vera e propria bugia, ma una mezza verità. Per quanto tu possa impegnarti non potrai mai dimagrire velocemente 10 kg in una settimana se non abbini allo sport anche un regime alimentare adeguato. Intendiamoci, lo sport è un ottimo modo per tenersi in forma, tutti dovrebbero praticarlo, ma da solo non basta, vediamo perché.

Se lo sport è un alibi

Alcuni si mettono a fare sport per crearsi un alibi in modo da poter mangiare tutto quello che vogliono senza crisi di coscienza. Sembra un paradosso, eppure lo fanno in tanti. La frase tipica a cui si pensa in questi casi è “tanto poi vado a correre”, oppure “lo mangio questo dolce tanto domani vado in palestra”. A questo punto le cose diventano due: si va a correre e in palestra, ma l’attività non basta comunque perché siamo sempre a credito con le calorie, oppure non ci si va proprio, ma tanto basta il pensiero per mangiare a cuor leggero quello che non si dovrebbe mangiare. Ecco, lo sport così non serve.

Non eccedere con lo sport e mangiare bene

Il modo migliore per perdere peso, invece, e anche con una certa rapidità, è quello di abbinare all’attività fisica anche una dieta, meglio se a base di proteine evitando i carboidrati. Alimentando i muscoli diminuirà la massa grassa, l’importante è essere costanti e usare sempre il buonsenso. Per esempio si potrebbero introdurre nella dieta dei cibi alternativi, quindi provando a sostituire il pane e la pasta con alimenti che non contengono un’eccessiva quantità di zuccheri, oppure semplicemente cercando di diminuire le porzioni ed evitando, questo è tassativo, tutti i condimenti e intingoli vari. Abbina la dieta più adatta all’attività sortiva che hai deciso di praticare, scopri di più clicca qui.

dimagrire-velocemente-10-kg-in-una-settimana-02

01 Set
Steroidi

Cose da sapere sugli steroidi

Gli steroidi possono curare così tante malattie – pelle che prude, giunture che fanno male, problemi di respirazione, naso tappato – potresti finire per abusarne. E questo è un problema, perché causano anche seri effetti collaterali, anche quando presi per brevi periodi.

D’altra parte, eccessive preoccupazioni al riguardo potrebbero portare certi a evitarli anche quando sono l’opzione migliore. Alcune persone asmatiche, potrebbero ignorare steroidi orali in favore di altri medicinali meno efficaci.

Cosa sono gli steroidi?

Gli steroidi sono molto simili (o a volte identici) a certi ormoni nel corpo. Il corpo produce steroidi naturalmente per supportare funzioni come lo smaltimento dello stress e lo sviluppo e la crescita corporea. Alcune persone usano steroidi in pillole, creme, gel o iniezioni perché pensano che possano migliorare le loro performance sportive o il loro aspetto.

Gli steroidi anabolici sono artificialmente prodotti e sono molto simili agli androgeni, gli ormoni maschili nel corpo. Ci sono più di 100 varianti di steroidi anabolici. Il più potente è il testosterone. Sebbene sia semplicemente un ormone maschile, anche i corpi femminili ne producono una piccola quantità. Il testosterone aiuta a mettere su muscoli e evidenzia i tratti mascolini che i ragazzi sviluppano durante la pubertà, come una voce più profonda e la crescita di peli sul corpo. I livelli di testosterone possono anche influenzare l’aggressività di una persona.

Gli atleti alle volte prendono steroidi anabolici per i loro effetti simili al testosterone.

Un altro gruppo di steroidi, degli integratori a base di steroidi, contengono deidroepiandrosterone (DHEA) e/o androstenedione (anche noto come andro). Per la maggior parte, questi integratori, che possono essere trovati in negozi di cibi salutari o palestre, sono ormai illegali e richiedono una ricetta. DHEA è una delle poche eccezioni e può ancora essere comprato semplicemente al bancone.
Questi integratori sono forme più leggere di androgeni. I loro effetti non sono ben noti, ma si pensa che, presi in grosse  dosi, causino effetti simili agli altri androgeni come il testosterone. Ecco cosa invece è noto degli integratori a base di steroidi: le aziende che li creano spesso falsificano le informazioni e si sa molto poco degli effetti a lungo termine di alcune di queste sostanze sul corpo. Questa è una delle ragioni per cui il governo ha passato leggi che controllano la distribuzione di steroidi.

Dove trovo steroidi in vendita in Italia?

Il modo più facile è trovarli online. Un buon sito affidabile che vende steroidi è RoidsClub.com, qui troverai solo steroidi autentici da produttori ben noti.

Come funzionano gli steroidi anabolici?

Gli steroidi anabolici stimolano il tessuto per crescere e “mettere su massa” in risposta agli allenamenti, imitando gli effetti del testosterone naturalmente prodotto dal corpo. Gli steroidi anabolici possono rimanere nel corpo per periodi che vanno da un paio di giorni a circa un anno. Gli steroidi sono diventati famosi perché possono migliorare resistenza, forza e massa muscolare. Comunque, la ricerca non ha dimostrato che gli steroidi migliorino l’abilità, l’agilità o la performance atletica.

Gli steroidi sono illegali?

Sì. Senza una ricetta del medico per un problema medico, è contro la legge possedere, vendere, o distribuire steroidi anabolici.

Comunque, le persone comprano gli steroidi per usarli per il bodybuilding e diversi altri sport.

25 Ago

Dieta chetogenica, alleata degli sportivi

Perdere peso molto spesso risulta difficile (se non impossibile) e faticoso. Scoraggiati alla prima difficoltà si abbandona il campo e ci si siede sul divano a piangere sulle proprie colpe, continuando a invidiare chi ha un fisico asciutto e in forma. E non è solo una questione di estetica, ma soprattutto di salute, ecco perché è importante trovare la dieta giusta. L’unico stile alimentare compatibile con il tuo dna, secondo molti studiosi, è quello che non contempla il consumo di carboidrati derivati dal frumento così come il consumo di alimenti industriali, vediamo perché.

Mangia come mangiavano i tuoi antenati

Diversi studi hanno messo in risalto le virtù di una dieta priva di alimenti che non si trovano in natura. Secondo tali studi si dovrebbe fare a meno soprattutto di alimenti prodotti dal frumento, quindi in buona sostanza pane e pasta, mentre si deve prediligere l’assunzione di proteine di origine animale. Stiamo quindi parlando di una dieta chetogenica, ovvero un tipo di dieta che non contempla l’assunzione di zuccheri. Il corpo è quindi costretto ad attingere alle riserve naturali di zucchero, in questo modo si arriva a consumare il grasso in eccesso. Se poi si pratica sport si aumenta la massa magra che si alimenta proprio da queste riserve. Il metabolismo accelera e si raggiunge una forma fisica ottimale.dieta-chetogenica-02

Ci sono diete e diete

Chiaramente ci sono diversi tipi di diete che si basano sul principio della chetogenesi ma non tutte sono salutari, anzi, alcune se protratte nel tempo possono diventare decisamente dannose. Questo è il caso della dieta del fantino, così chiamata perché viene molto spesso praticata appunto dai fantini in virtù di una gara imminente e per la quale occorra avere un determinato peso, come del resto viene praticata anche da lottatori, pugili e chiunque debba scontrarsi per categorie. Questa dieta però andrebbe fatta per soli due o tre giorni, giusto il tempo di perdere un paio di chili, e poi si torna all’alimentazione normale. Non farlo implica un serio rischio per la salute.

Molto più equilibrata la paleo dieta, che ugualmente priva l’organismo dei carboidrati, ma in modo decisamente più soft dal momento che non ci si alimenta solo ed esclusivamente di proteine animali, ma sono ammesse le verdure e qualche frutto. Questo consente di praticare anche un’attività fisica impegnativa senza creare scompensi e senza dare problemi all’organismo. Attività fisica e un giusta alimentazione sono la chiave per rimettersi in forma e non riprendere i chili persi.

12 Ago

I propri muscoli sempre caldi con i prodotti Triono

I prodotti appartenenti al marchio Triono sono senza ombra di dubbio tra i più apprezzati in assoluto nel vasto e variegato settore della cosmetica. In particolare, va segnalata la crema riscaldante pregara Fire, con le sue caratteristiche tecniche davvero straordinarie.

Il segreto di un prodotto di altissimo livello

La crema riscaldante pregara Fire di Triono è soltanto l’ultimo esemplare di un modello che nasconde una storia risalente a diversi decenni fa.

I primi a servirsi di un prodotto di questo genere furono i ciclisti appartenenti alla nazionale belga, che fecero in modo che l’ossigenazione della loro muscolatura migliorasse. Sempre più atleti hanno poi avuto la necessità di utilizzare tale estratto per rendere le loro prestazioni sportive sempre più efficaci.

Al suo interno è contenuta una particolare sostanza denominata capsaicina che è capace di causare una parziale irritazione della pelle. Chi utilizza il prodotto sente una sorta di bruciore, anche se in seguito le fasce muscolari ottengono una lunga sequenza di benefici grazie alla capacità di riscaldarle.

Il meglio per la propria salute grazie a Triono Fire

La crema riscaldante pregara raggiunge il massimo della sua espressione grazie a Triono Fire. Tale prodotto viene considerato come una vera e propria evoluzione in questo ampio settore e non fa altro che accentuare i pregi citati nelle righe precedenti. In questo caso, infatti, gli effetti negativi iniziali derivanti dall’irritazione cutanea vengono quasi rimossi del tutto e con un po’ di riscaldamento è possibile sentirsi davvero pronti in vista della prossima sessione di allenamento.

La pelle può quindi ottenere un grande sollievo grazie alla presenza dell’olio di semi di girasole, mescolato con quello di mandorla, la gaulteria, la menta, la lavanda, l’estratto di zenzero, la cera d’api e tanti altri principi attivi. Basta un piccolo massaggio per consentire all’atleta di recuperare da ogni sforzo e garantirsi prestazioni sempre più elevate. Prima di ogni gara o allenamento, Fire soddisfa le esigenze anche dei clienti più complicati e li fa sentire molto meglio. Ovviamente, bisogna stare attenti a non fare uso del prodotto se si è intolleranti alla capsaicina. In tali casi, i difetti oltrepassano i pregi.

17 Lug
Perdere peso con gli alimenti giusti

Sognare come dimagrire velocemente e perdere peso definitivamente

È capitato a tutti, almeno una volta nella vita, di avere la necessità di perdere peso, sia per soddisfare il proprio punto di vista estetico che per questioni legate alla salute. Il più delle volte il cibo che portiamo in tavola quotidianamente ha un apporto calorico e nutrizionale decisamente superiore rispetto al nostro reale fabbisogno, che dipende da numerosi fattori e nello specifico: sesso, età, metabolismo, costituzione e livello di attività fisica. Molti si chiedono se sia possibile perdere peso(clicca qui e scopri il trucco per dimagrire velocemente) e senza incorrere in inutili rischi e nella tragica eventualità di rimettere su i chili persi una volta terminata la dieta. Ebbene sì, è possibile. Seguendo alcuni utili accorgimenti sarete in grado di ritrovare la forma persa o sempre desiderata e mai raggiunta.

Perdere peso con gli alimenti giusti
Prima di tutto, diffidate dalle diete ferree o che promettono traguardi esagerati perché solitamente poco equilibrate; sicuramente perderete peso seguendole, ma a quale prezzo? Il vostro corpo ha bisogno di essere nutrito per funzionare correttamente per consumare energia, mangiando poco o niente andreste a rallentare il metabolismo che smetterebbe di bruciare il grasso in eccesso. Un buon compromesso è quello di seguire un regime alimentare equilibrato, limitando il più possibile l’assunzione di formaggi, insaccati, zuccheri, cibi in scatola, fritti e grassi in generale e preferendo verdure, olio d’oliva crudo in piccole quantità, verdure e carni magre, meglio se private della pelle. È importante non saltare i pasti, è una cattiva abitudine che porta ad accumulare stress e nervosismo ed inevitabilmente a mangiare di più. Digiunare per periodi più o meno lunghi alimenterà solo l’illusione del dimagrimento poiché farà perdere al vostro corpo elementi importanti quali liquidi e massa muscolare, lasciando il grasso come riserva ultima.

Esistono in commercio svariati prodotti ed integratori in grado di placare i morsi della fame, alcuni totalmente naturali come ad esempio la garcinia cambogia. Nella buccia del frutto prodotto da questa pianta (una sorta di piccola zucca agrumata) è presente l’acido idrossicitrico, un prezioso componente che oltre alle rinomate proprietà sazianti, consente di diminuire i livelli di colesterolo e cortisolo (ormone responsabile dello stress), di normalizzare la pressione arteriosa e di bloccare il grasso in entrata permettendo al metabolismo di sfruttare le riserve di grasso accumulate nel tempo. Se si dovesse optare per l’utilizzo di un integratore che aiuti a perdere peso velocemente, sarà bene controllarne l’etichetta e verificare che non contenga additivi ed ingredienti artificiali. Nonostante l’utilizzo di prodotti naturali vi metta al riparo da qualsiasi sgradevole effetto collaterale, sarà comunque opportuno un consulto dal proprio medico di fiducia prima di assumere prodotti di questo genere.

L’organismo, in ogni fase della vostra vita, ha bisogno di essere disintossicato e nutrito adeguatamente. Sarà buona norma concentrare i cibi più calorici nei pasti diurni (colazione e pranzo) ed a cena consumare piccole porzioni che non vadano ad appesantirvi durante il riposo. Evitate di zuccherare tè, caffè e tisane, ma aromatizzateli con una fettina di limone o di arancia. Se potete, associate alla dieta equilibrata e ad eventuali integratori anche una minima attività fisica, vi aiuterà a dimagrire in fretta e ad avere risultati migliori nel tempo. Cercate il parcheggio più lontano quando andate a fare la spesa, proponetevi di portare il cane a fare i bisogni, lasciate perdere gli ascensori: camminate! Non serve correre e affaticare le articolazioni o praticare chissà quale estenuante esercizio, per perdere peso è sufficiente camminare a passo sostenuto per circa mezz’ora al giorno ed i risultati non tarderanno ad arrivare!