23 Mag
la Dieta consigliata per ottenere Addominali Perfetti

La dieta di missbenessere.com per addominali scolpiti

Molte donne sognano di avere una pancia piatta e addominali scolpiti, soprattutto se sono state sempre in lotta con il proprio peso. Alcune donne e ragazze, infatti, hanno più volte tentato di dimagrire, magari riuscendo anche nella perdita numerica di peso, ma rimanendo deformate per via delle smagliature o per la pelle in eccesso che è rimasta sull’addome. Altre, poi, sono reduci da gravidanze impegnative, che hanno messo a dura prova il fisico provocando un rilascio fisiologico dei muscoli nella zona addominale e inguinale, e temono di non riuscire a recuperare la forma fisica invidiabile di un tempo.

 

L’addominale scolpito è solo un sogno?

 

I muscoli addominali possono essere allenati facilmente, ma il solo esercizio fisico spesso non è sufficiente da solo a portare tutti quei benefici fisici ed estetici che vorremmo ottenere. Infatti, in questa zona molto delicata del nostro corpo, per ottenere i risultati desiderati bisogna assolutamente accompagnare l’esercizio fisico con una dieta ad hoc, adatta all’obiettivo che ci siamo prefissati e che, grazie al giusto apporto e contenuto calorico, sia in grado di aiutarci a definire i nostri addominali. Grazie agli amici di www.missbenessere.com abbiamo stilato una mini guida con i consigli dietetici per ottenere finalmente addominali perfetti.

 

Quale alimentazione seguire per avere addominali invidiabili

 

Per avere davvero addominali scolpiti, innanzitutto, è fondamentale sfatare alcuni miti dal punto di vista alimentare. Intanto, non è assolutamente vero che i grassi sono banditi dalla dieta: una dieta sana ed equilibrata, infatti, prevede il giusto apporto di tutti i nutrimenti necessari al corpo umano per stare bene, inclusi i grassi. L’importante è che essi non siano saturi e che vengano assunti nel modo corretto: fondamentale, dunque, è l’olio extravergine d’oliva, ma anche la carne rossa, mangiata con moderazione, la frutta secca come le noci, il pesce e i farinacei. Non è mai bene, infatti, escludere dalla propria dieta una tipologia di alimenti per intero (tranne in caso di gravi intolleranze): i cereali e la carne magra saranno un pilastro fondamentale della dieta, così come lo saranno i carboidrati, le proteine e soprattutto le vitamine, come frutta e verdura. I pasti ogni giorno dovranno essere 5 o 6, possibilmente piccoli e distanziati tra loro più o meno lo stesso numero di ore: questo permetterà al vostro metabolismo di rimanere sempre desto, e di consumare i grassi accumulati sul vostro addome nei momenti di inattività dello stomaco.

Esercizi per avere i migliori addominali

 

Per quanto riguarda le attività direttamente finalizzate ad avere un addome perfetto e scolpito, è consigliabile iniziare con un’attività di running, soprattutto se è la prima volta che i si rimette in forma dopo molto tempo di inattività. Correre fa bene alla salute di tutto il corpo, muove tutti i muscoli e permette al cuore un riciclo più veloce del sangue, in modo tale da provvedere a una migliore e più rapida ossigenazione. Allo stesso tempo, però, mentre si corre gli addominali sono in continua tensione, poiché se si stringe l’addome si sente meno la fatica, e la schiena e le ginocchia non dovranno sostenere da soli il peso di tutto il corpo che corre.

In seconda battuta, se si è già allenati e ci si vuole concentrare soltanto sull’addome, può essere utile fare almeno 3 volte a settimana delle serie di addominali mirati. Partendo da quelli alti, che si possono allenare con l’aiuto di una palla da fitness oppure con il classico esercizio di sollevamento del busto stando seduti con le gambe divaricate. Alternativamente, per i più allenati si può effettuare l’esercizio di sollevamento del busto e delle gambe insieme, per addominali davvero forti e tonici: stando sdraiati con le gambe tese e le braccia tese sopra le spalle, le gambe si alzano rimanendo tese e lo stesso fa il busto, mantenendo sempre le braccia al di sopra della testa, chiudendosi come una molletta. Questo esercizio prevede un grande equilibrio, perché si rimane in sospensione sull’osso sacro, anche solo per qualche secondo, ma è un metodo davvero infallibile per avere addominali definiti e perfetti.

23 Mag
migliori Esercizi per Dimagrire e tenersi in forma

Gli esercizi per dimagrire consigliati da Eserciziperdimagrire.net

www.eserciziperdimagrire.net è un sito che consiglia i migliori esercizi per dimagrire totalmente, oppure per snellire una parte in particolare del nostro corpo. Tenersi in forma e mantenere un allenamento costante è fondamentale a tutte le età, ma soprattutto per le donne diventa vitale nell’età della menopausa, quando gli scompensi ormonali possono far prendere qualche chilo, oppure dopo le gravidanze, quando si vuole tornare in forma per riprendersi la propria bellezza e freschezza di donne ancora giovani.

Ecco alcuni degli esercizi migliori per mettersi in forma, consigliati da eserciziperdimagrire.net

(altro…)

11 Mag

Le proteine in polvere:cosa sono?

Tutte le cellule del nostro corpo contengono proteine. Sono presenti nei muscoli, nelle ossa, nei capelli, nella pelle e servono anche alla sintesi degli ormoni come l’insulina il GH, il glucagone, ecc.

Le proteine che contengono tutti gli aminoacidi essenziali sono dette COMPLETE, mentre le proteine alle quali manca uno o più aminoacidi essenziali sono dette INCOMPLETE.

Cosa sono le proteine in polvere?

Le proteine in polvere sono disponibili in varie forme. Le tre più comuni sono le proteine del siero del latte, della soia e della caseina. Il siero del latte è il più utilizzato, poiché si tratta di una proteina del latte solubile in acqua

Perchè andrebbero utilizzate?

  • perché sta crescendo: un adolescente ha bisogno di più proteine per affrontare i suoi allenamenti, poiché il suo corpo sta ancora crescendo e in generale consuma più proteine;
  • perché sta iniziando un programma di allenamento: se l’allenamento è nuovo e stai cercando di scolpire i muscoli, hai bisogno di più proteine del solito;
  • perché si sente limitato durante i suoi allenamenti: se normalmente ti alleni per 30 minuti, un paio di volte a settimana e ora hai deciso di allenarti per correre mezza maratona, è evidente che il tuo corpo ha bisogno di più proteine;
  • perché si sta recuperando da una lesione: gli atleti che si lesionano con frequenza mentre fanno sport hanno bisogno di una quantità maggiore di proteine per facilitare la guarigione;
  • perché è vegano: i vegetariani e i vegani eliminano dalla loro dieta una serie di fonti comuni di proteine, come la carne, il pollo, il pesce e, nel caso dei vegani, anche latticini e uova.

Quante proteine in polvere dobbiamo assumere al giorno?

Ecco alcuni esempi pratici:

Un uomo di 75 kg dovrebbe assumere 62,25 g di proteine (0,83 x 75), invece una donna di 65 kg ne dovrebbe ingerire 53,95 g (0,83 x 65).

 

Per ulteriori informazioni visitate il sito http://www.bodybuilding-natural.com/

01 Mag
Cosa è la Forskolina, integratore per perdere peso

Cosa è la Forskolina, integratore per perdere peso

Cosa è la Forskolina, integratore per perdere peso – Da qualche tempo anche in Italia è arrivato un nuovo integratore per la perdita peso, si chiama Forskolin, e a quanto pare sta rapidamente conquistando il mercato per le sue incredibili proprietà che aiutano le persone che devono perdere peso o dimagrire.

(altro…)

06 Apr

Allenamento per le donne: approfondiamo insieme

Voglio dire prima di tutto che allenandosi con i pesi, non diventere uomini!Questa è la cosa che fa da deterrente per le donne e non le fa avvicinare nemmeno alla sala pesi. (altro…)

02 Mar

Allenamento e dimagrimento

Allenamento e dimagrimento

Il dimagrimento è essenzialmente collegato al controllo calorico e all’ottimizzazione ormonale. Un’adeguata alimentazione, leggermente ipocalorica, il controllo dello stress ed uno stimolo allenante ottimale e costante, possono far ottenere un dimagrimento ottimale.

Il consumo calorico dato dall’allenamento, pur rivestendo un ruolo importante, non incide in misura rilevante nel processo di dimagrimento. L’allenamento cardiovascolare a moderata/bassa intensità, che secondo la credenza popolare dovrebbe produrre un potente effetto dimagrante, come dimostrato da diversi studi condotti da autorevoli autori, uno su tutti il Dott. Arcelli, ha invece una scarsa efficacia.

Anche con l’allenamento cardiovascolare ad intensità più alta la condizione non cambia di molto, basti pensare che un’ora di corsa, mantenendo una FCmax teorica corrispondente all’80-85%, porta ad un consumo calorico di circa 800-900 kcal. Di queste, soltanto il 35-40% derivano dal consumo di grassi, che corrispondono a non più di 40 g di lipidi ”bruciati” in una seduta.

Per ottenere un consumo calorico più elevato, in grado di avere degli effetti prolungati nel tempo, è necessario dedicarsi maggiormente agli allenamenti con sovraccarichi, che inducono un miglioramento della composizione corporea, con aumento del tessuto muscolare, con conseguente aumento del metabolismo basale.

Un allenamento cardiovascolare prolungato, al contrario, genera un aumento del catabolismo muscolare, abbassando di conseguenza il metabolismo basale, dato che il tessuto muscolare è metabolicamente attivo anche in condizioni di riposo.

Oltre a questo, al consumo calorico ottenibile durante la seduta non si aggiungono ulteriori effetti benefici prolungati, in quanto l’allenamento cardiovascolare prolungato non favorisce la sintesi proteica, fattore essenziale per incrementare il metabolismo.

Gli allenamenti più efficaci in questo senso sono quelli in circuit training: a corpo libero, con macchine isotoniche, con pesi liberi, funzionali in sospensione, con il kettlebell. I diversi circuit training possono seguire una linea classica o ad interval training. Un’altra alternativa di circuit training sono quelli in PHA che possono essere eseguiti in maniera classica o essere adattati in interval training.

Con gli allenamenti a circuito si riesce ad ottenere:

  • seppur più limitato rispetto agli allenamenti classici di ipertrofia, un miglioramento della massa muscolare;
  • un miglioramento della componente cardio-respiratoria;
  • una maggior ossidazione degli acidi grassi anche in condizioni di riposo;
  • un’ottimizzazione dell’utilizzo di glicogeno a scopo energetico;
  • un aumento della forza resistente;
  • un aumento della soglia di affaticabilità nel corso dell’allenamento;
  • degli adattamenti globali più funzionali.

L’articolo è stato scritto con la collaborazione dell’ Accademia Italiana Personal Trainer, un centro di formazione dove si organizzano Corsi Personal Trainer riconosciuti dal CONI.

02 Mar

Piscine da giardino:alleniamoci in acqua

 Un tuffo nelle piscine gonfiabili: perchè acquistarle? è come allenarci? Scopriamolo…

Quelle delle piscine da giardino (gonfiabili, tutte le info su http://www.piscinegonfiabili.com/), è un mercato in continua espansione. Infatti fin dalla loro commercializzazione, sono sempre di più le famiglie, che vi hanno fatto ricorso.

Sono diversi i motivi che spingono sempre più persone ad acquistare una piscina (gonfiabile) quindi non interrata, in primis per una questione squisitamente economica, infatti il costo di una piscina interrata si aggira intorno ai dieci mila euro (4×4), il prezzo lievita naturalmente se aumentiamo le dimensioni. (altro…)

22 Feb

L’importanza degli integratori nel bodybuilding

Cosa sono gli integratori

In generale, un integratore alimentare è un elemento introdotto con la funzione di completare una dieta. Uno sportivo, per esempio, necessita di principi nutritivi specifici, che spesso mancano in una dieta normale.

I principali integratori utilizzati nella pratica del bodybuilding sono la creatina, i sali minerali, le fibra, gli amminoacidi, le proteine.

Gli integratori possono essere sintetizzati o naturali; l’utilizzo migliore è sempre autorizzato da un professionista.

Spesso i prezzi degli integratori migliori sono alti, per questo è bene ricorrere ai codici sconto myprotein, per acquistare risparmiando i migliori integratori.

Regole base per l’assunzione

Per evitare di indurre l’organismo a stress, con effetti controproducenti, è necessario adottare alcuni criteri molto semplici ma efficaci.

Vediamone 3 molto importanti:

  • mai assumere più di tre diversi tipologie di integratori;
  • cercare sempre di non introdurre una quantità superiore al doppio di quella che è stata consigliata da un professionista;
  • modulare le dosi anche in base alla tipologia di allenamento svolto, all’intensità raggiunta e alla dieta che nel periodo di riferimento si sta seguendo.

Queste tre semplici regole generali garantiscono l’efficacia degli integratori, che potrebbero essere, contrariamente a quanto sperato, nocivi e alla lunga molto dannosi per il corpo.

Come scegliere e modulare gli amminoacidi

Arginina, carnitina o glutammina? Come scegliere? Quali criteri usare?

Un bodybuilder esperto può farci orientare discretamente nella scelta, ma è bene considerare un elemento soggettivo, sempre legato alla dieta.

codici-sconto-myproteinInfatti, gli amminoacidi, essendo costituenti delle proteine si trovano già contenuti – anche se in misure molto variabili- in molti alimenti.

Per cui, un’alimentazione molto proteica, a base di legumi o carne, deve farci ridurre l’introduzione di amminoacidi. Anzi, se assumiamo molti alimenti proteici possiamo fare anche a meno degli amminoacidi.

I migliori integratori possono avere costi proibitivi per questa ragione è utile utilizzare i codici sconto myprotein per l’acquisto.

Quali integratori acquistare con i codici sconto myprotein

Uno dei prodotti acquistabili con i codici sconto myprotein sono le vitamine, i così detti ”nutrienti essenziali”. Questi nutrienti sono indispensabili per una miriade di processi chimici nel corpo, ma nello specifico, per il bodybuilding servono a regolare meglio il metabolismo.

Anche i minerali sono integratori indispensabili, disponibili in molte tipologie, acquistabili anch’essi con i codici sconto myprotein. Essi servono soprattutto a chi pratica bodybuilding, per via dell’eccessiva sudorazione.

 

Per i codici sconto myprotein visita il sito 

 

22 Gen
Cosa è Garcinia Cambogia? Un Integratore Naturale!

Cosa è Garcinia Cambogia? Un Integratore Naturale!

Cosa è Garcinia Cambogia? Un Integratore Naturale! Online ci sono decine e decine di siti internet e post sui social network (ovvero su Facebook) dedicati a Garcinia Cambogia, spesso presentata come la “pillola magica” che permette di perdere peso in poco tempo e senza sforzi. (altro…)

31 Dic

Fitbit: lo smartwatch per chi fa sport.

Il Natale è passato e, probabilmente, la tua pancia è aumentata…Oddio, niente di grave se si pensa che quasi un italiano su 4 sotto l’albero ha trovato qualcosa di tecnologico e che nel marasma di questo qualcosa, abbia trovato uno smartwatch.

Uno smart…che? Uno smartwatch, sì.

E più precisamente un Fitbit Flex.

Le statistiche di Vendita di questo Natale non si hanno ancora ma a giudicare dal trend di download dell’App dedicata Fitbit, direi che ne sono stati venduti più di quanti pensassimo.

Ma Fitbit esattamente che cos’è?

Beh, Fitbit è un braccialetto intelligente che aiuta a tenerti in forma ma anche a recuperare una linea persa fra un antipasto, un cotechino e le miriadi di creme versate su panettoni e pandori.

Ah, sia chiaro: non aiuta a recuperare la dignità persa fra un assaggio di bianco e 4 bicchieri di spumante.

Fitbit esiste in 6 modelli differenti e per vedere un confronto, e perchè no, acquistarli, vi lasceremo il link in fondo all’articolo.

La verità è che vorremmo fare un focus sul modello che pare essere stato il più venduto, cioè il Flex che è dotato di un bracciale in morbida gomma waterproof così da poterlo tenere indosso anche la notte. Risulta senza display ma corredato da 5 simpatici led che ti indicano a che punto sei arrivato del tuo obiettivo gionaliero: il Fitbit Flex conta i passi, misura la distanza percorsa, i passi effettuati e capisce autonomamente se questi passi sono stati una passeggiata, una corsa, un allenamento.

Puoi impostare il tuo obiettivo, tramite l’App gratuita che puoi scaricare dallo Store di Apple, Android e Windows Phone e da lì impostare anche 8 tipologie di sveglie che ti daranno dolcemente il buongiorno vibrando all’ora impostata.

Fitbit Flex è stato programmato anche per analizzare il sonno: infatti quando lo avvierai e lo interfaccerai la prima volta con l’App, ti chiederà un sacco di informazioni per conoscere meglio te ed il tuo corpo come ad esempio l’età, l’altezza, il peso, il sesso ecc…

Ti basterà attivare toccando l’area al di sotto dei led e quando vedrai il primo e l’ultimo led lampeggiare significherà che la modalità Sonno è attiva. Controllerà la qualità dello stesso, le ore di sonno pesante e di sonno leggero e te lo comunicherà sempre tramite l’App.

Ti è piaciuto questo articolo? Ce lo puoi comunicare tramite l’area contatti ma soprattutto ti lasciamo tutti i link necessari affinchè tu possa conoscere meglio Fitbit Flex.

Alla prossima!

Link al sito Fitbit

Link alle App

Panoramica delle funzioni